Claustrofobia

 

Alle strette

ne ho fin sopra i capelli

fiato sul collo, acqua alla gola

ombra che incombe

incompatibile.

 

Matassa senza bandolo

sbando feroce,

fulmine a ciel sereno.

 

Nausea stomachevole, riprovevole

i bracconieri braccano

le donne si danno e dannano gli uomini

le pallottole sforacchiano

i cappi si stringono, i cerchi anche.

 

Quando si vive divisi tra

gelosia e claustrofobia…

 

from Cilento, Fabrizio. L’altrove. Edizioni della Rosa. Milano: 1997.

Somewhere Else

  • Categories →
  • Poetry
 

Clients

client logos